venerdì 1 febbraio 2013

Galileo Galilei

E pur si muove!
Frase attribuita al grande fisico... pronunciata al tribunale dell'Inquisizione al termine dell'abiura dell'eliocentrismo. A "muoversi", naturalmente, è la Terra, secondo quella teoria copernicana che Galilei aveva cercato di verificare sperimentalmente e che aveva difeso nel Dialogo sopra i Massimi Sistemi. Io, Galileo, essendo giunto al mio settantesimo anno di età, essendo un prigioniero in ginocchio, e davanti alle vostre Eminenze, tenendo davanti agli occhi il Sacro Vangelo, che tocco con le mie mani, abiuro, maledico e detesto l'errore e l'eresia del movimento della terra.Confessione per uscire di prigione nel 1634

Quello che noi ci immaginiamo bisogna che sia o una delle cose già vedute, o un composto di cose o di parti delle cose altra volta vedute.

Quello che noi ci immaginiamo bisogna che sia o una delle cose già vedute, o un composto di cose o di parti delle cose altra volta vedute.

Parlare oscuramente lo sa fare ognuno, ma chiaro pochissimi.                                           

Infinita è la turba degli sciocchi, cioè di quelli che non sanno nulla!

Meglio è una piccola verità, che una grande bugia.

Non basta guardare, occore guardare con occhi che vogliono vedere, che credono in quello che vedono.

Tutte le verità sono facili da capire una volta che sono state rivelate. Il difficile è scoprirle..


 
 
da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/saggezza/frase-132310?f=a:339>


A Firenze è custodito il suo dito, tagliato postumo... doveva essere l'indice in segno d'ingegno ma si è poi scoperto essere il medio.
Si dice che ciò sia la "vendetta" di Galileo; odiato in vita e amato da morto.